Consulenza o Preventivo Gratuito

La ex va mantenuta anche se ha rifiutato un posto di lavoro

del 09/11/2010

La ex va mantenuta anche se ha rifiutato un posto di lavoro

Cattive notizie per i separati che versano l’assegno divorzile all’ex che deve continuare a mantenere anche se rifiuta lavori che ritiene per se poco adatti. Lo afferma la prima sezione civile della Corte di Cassazione (sentenza n. 22504/2010) che ha respinto un ricorso presentato da un ex marito intenzionato ad annullare l'assegno divorzile per la sua ex che aveva detto no ad un'offerta lavorativa preferendo tornare all'università. L'uomo si era rivolto alla suprema Corte chiedendo di annullare il mantenimento perchè la sua ex moglie aveva rifiutato un posto da segretaria con la scusa che il lavoro era lontano da casa e si era ritenuta inadatta al tipo di mansioni offerte. L'ex marito aveva fatto presente che lei pur essendo iscritta alla facoltà di medicina, "non aveva dato prova di avere sostenuto alcun esame", evidenziando così di non avere interesse a predisporre una situazione in cui potesse maturare per lei "una possibilità di attività lavorativa". La Corte ha respinto il ricorso spiegando che non sono state evidenziate carenze motivazionali nella decisione dei giudici di merito.

a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Separazione dei coniugi: il diritto di visita dei nonni

del 08/07/2010

Una delle innovazioni più importanti dell’ultima riforma del diritto di famiglia è rappresentata da...

Corrispondenza riservata

del 19/07/2010

Tribunale di Monza - Giudice Monocratico Pastore - 07/10/09 - ART. 616 C.P. Non è rilevante penalm...

Le crisi coniugali nelle unioni di lunga durata

del 23/07/2010

Da ricerche Istat presso le cancellerie dei 165 tribunali civili italiani, su 1000 matrimoni 286 fin...