Consulenza o Preventivo Gratuito

Casa: sottotetto e recupero a scopo abitativo

del 15/02/2017

Casa: sottotetto e recupero a scopo abitativo

La presenza di un sottotetto in un edificio, dà sempre la possibilità di effettuare un recupero a scopo abitativo? Quali sono le caratteristiche necessarie a questo scopo? Scopriamolo con la guida che segue.

Recupero di un sottotetto a scopo abitativo

Nel caso si desideri valorizzare un sottotetto per ricavarne una o più stanze aggiuntive o un’unità immobiliare indipendente, è bene considerare alcuni fattori determinanti per la possibilità stessa del recupero.

La questione è stata affrontata di recente anche dal Tribunale di Giustizia Amministrativa di Trento (n°20/2017), la cui sentenza è molto utile per fare chiarezza su una questione che spesso provoca controversie. Innanzitutto è bene distinguere tra un sottotetto o un’intercapedine. Con quest’ultimo termine indichiamo uno spazio compreso tra il tetto e la soletta, generalmente privo di aperture e con un’altezza ridotta. Questa definizione è fondamentale per comprendere quali debbano essere invece le caratteristiche di un sottotetto, per il recupero a fini abitativi.

Per questa scopo, infatti, il sottotetto deve avere caratteristiche di altezza tali da consentirne l’utilizzo, deve essere già accessibile dalla casa (prima dello svolgimento dei lavori), deve essere dotato di finestre o di aperture verso l’esterno e deve essere generalmente praticabile. In assenza di queste caratteristiche lo spazio non è ritenuto idoneo all’utilizzo, a meno che vengano svolti lavori di innalzamento e di modifica che vanno però oltre il semplice recupero. L’abitabilità può essere invece concessa nel caso in cui gli interventi necessari siano minimi e comunque non interessino la struttura per gli aspetti già citati.

Il recupero parziale della superficie

Quanto detto in precedenza potrebbe far concludere che in assenza delle caratteristiche citate per tutta la superficie del sottotetto, un recupero sia inattuabile. In realtà il recupero del sottotetto può riguardare anche una parte della superficie, limitandosi ad esempio alle aree con altezza maggiore o a quelle dotate di aperture idonee all’utilizzo finale. Le caratteristiche specifiche possono variare in base all’utilizzo che si intende fare dello spazio, e saranno quindi diverse a seconda che si desideri realizzare un appartamento o utilizzare l’area ai fini di deposito.

In caso di dubbio sulla possibilità di recupero di un sottotetto, consigliamo di consultare la normativa comunale in merito agli interventi edilizi e di chiedere l’intervento di un esperto in edilizia e in recupero degli immobili, in modo da analizzare le specificità dell’area interessata.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Fatto notorio per danno da inadempimento contrattuale

del 23/09/2010

Con la sentenza n. 18748 del 19/8/2010 la Corte di cassazione si è occupata della richiesta di risol...

Procedimento sommario di cognizione applicabile anche alle liti sulla locazione

del 02/11/2010

Il Tribunale di Napoli, sez. II civile, con ordinanza del 25 maggio 2010 ha sancito che “il procedim...

Mantenimento: la casa coniugale corrisponde al costo locazione

del 31/12/2010

Nel calcolo per la quantificazione dell’assegno di mantenimento all’ex coniuge il valore della casa...