Consulenza o Preventivo Gratuito

730 precompilato: anche le spese mediche nella dichiarazione dei redditi

del 08/09/2015

730 precompilato: anche le spese mediche nella dichiarazione dei redditi

È finito il tempo dell’accumulo maniacale di scontrini di farmacie e di fatture mediche per ottenere i rimborsi sulle spese sanitarie. La dichiarazione dei redditi precompilata, infatti, prevede già al suo interno tutti i dati inerenti i costi medici.  

Il 730 già compilato in parte dal Fisco italiano con i dati che sono in suo possesso, può essere scaricato in rete da tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati a cui questa modalità di dichiarazione dei redditi è dedicata. La grande novità che troveranno i contribuenti all’interno di questo modello è che esso già prevede tutte le spese mediche effettuate e i relativi rimborsi cui si ha diritto. Grazie all'interazione con il Sistema Tessera Sanitaria, infatti, il Fisco avrà la possibilità di acquisire i dati relativi alle visite mediche specialistiche, alle cure termali prescritte e alle spese farmaceutiche (non esclusi i farmaci a uso veterinario o i dispositivi medici) effettuate nel periodo d'imposta precedente per sé o per i membri della propria famiglia a carico. Le visite che sono state effettuate presso studi privati possono comunque essere comprese nel 730 precompilato; in particolare esse vanno inserite alla voce “spese ulteriori”.

Niente più scontrini di farmaci e fatture delle visite mediche, dunque, da recuperare nel proprio archivio personale per ottenere le detrazioni. Per i più distratti e gli smemorati si tratta davvero di un’ottima notizia, meno contenti invece saranno coloro che desiderano tutelare la propria privacy e che, pertanto, preferirebbero che i propri dati sanitari non fossero trasmessi al Fisco. In ogni modo questi ultimi hanno la possibilità di opporsi all’utilizzo delle proprie informazioni. In questo caso essi, al fine di beneficiare delle detrazioni previste, dovranno modificare a mano la dichiarazione dei redditi precompilata.

Come funziona la raccolta dei dati

Innanzitutto i medici e i farmacisti sono tenuti a inoltrare al Sistema Tessera Sanitaria le visite effettuate o i prodotti farmaceutici acquistati, l'importo versato e i dati del contribuente. I dati raccolti dal Sistema Tessera Sanitaria vengono messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, che, a sua volta, inoltrerà al Ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) i codici fiscali dei contribuenti a cui è destinato il modello 730 precompilato. Infine il Mef renderà disponibile i dati solo in forma aggregata, in virtù delle indicazioni fornite dal Garante per la Privacy. 

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Deduzioni Iva per omaggi natalizi

del 10/12/2010

All’approssimarsi delle festività natalizie è consuetudine che le imprese, grandi e piccole, porgano...

Le novità del Modello Unico 2011

del 30/12/2010

Cambia sia nella grafica sia nei contenuti il modello Unico per il 2011. Tra le novità la cedolare s...

Deduzioni Irap nel decreto Salva Italia

Rag. Romana Romoli del 20/12/2011

A decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31/12/2012 per i soggetti con periodo d’imposta coinci...