Consulenza o Preventivo Gratuito

Rialzo delle borse dopo l'accordo con la Grecia

del 17/07/2015

"La Grecia deve stare in Europa”, queste le perentorie parole di Mario Draghi. Il piglio del banchiere, accompagnato dalla riapertura dei prestiti Ela alle banche greche ha convinto i mercati che la fase più acuta della crisi è ormai alle spalle.

La sicurezza del presidente della BCE è stata uno degli ingredienti del rialzo generale delle Borse.

Sale Tokyo +0,2% per la quinta seduta consecutiva. Nella settimana il guadagno è del 4,4%.

Vivace Hong Kong +0,8%, preceduta da Shanghai +1,9% e Shenzhen +2,9%.

Positive anche le Borse Usa. L’indice Dow Jones è salito dello 0,38%, l’S&P 500 circa dello 0,7% e il Nasdaq dell’1,26%.

L’intervento di Draghi non si è limitato alla Grecia, nello Statement si è curato di ribadire come prima cosa che il Quantitative Easing procede e continuerà fino a settembre 2016, e comunque finché l'obiettivo sull'inflazione non sarà considerato raggiunto.

Gli ultimi sviluppi sui mercati finanziari non hanno modificato l'opinione del Governing Council che la ripresa si sta consolidando e che le misure stanno funzionando. Ma se per qualunque motivo si osservasse un indesiderato inasprimento delle condizioni finanziarie o una modifica dei trend inflattivi, agiranno senza indugio per correggere la situazione.

Inserendo questa nota per la prima volta in un Statement ufficiale, il Presidente della BCE ha inteso rafforzarla.

Draghi ha sottolineato anche il miglioramento della dinamica del credito.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Grecia, piano di bailout in preparazione

Fabio Ferrara, commercialista del 09/07/2015

Per la prima volta il Consiglio ha aperto all'ipotesi di un "ragionevole" alleggerimento del debit...

Regolamento Ue sul livello emissioni dei veicoli commerciali leggeri

del 30/12/2010

Il Consiglio dei Ministri dell’Ambiente dell’Unione Europea ha approvato un regolamento che definisc...

La banca è responsabile se non informa sui rischi dell'investimento

Avv. Silvia Savigni del 10/05/2012

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (sentenza n. 6142 del 19/04/2012) conferma la respons...