Consulenza o Preventivo Gratuito

Esclusione immobili dalla comunione dei beni

del 06/10/2010

Esclusione immobili dalla comunione dei beni

Per escludere che un bene immobile (o mobile registrato) ricada nel regime di comunione legale tra i coniugi può essere necessario che all'atto di acquisto partecipi non solo il coniuge acquirente, ma anche l'altro coniuge, cioè colui che non diverrà (com)proprietario del bene. A livello normativo questo meccanismo è espressamente previsto in tre casi: quando viene acquistato un bene strettamente personale, quando si tratta di un bene necessario all'esercizio della professione di uno dei coniugi e quando il bene è acquistato con il prezzo di beni personali precedentemente alienati o con il loro scambio (la cosiddetta ‘surrogazione reale’). La partecipazione all'atto di acquisto del coniuge non acquirente avviene solo al fine di assicurargli una sorta di controllo sui beni di maggiore rilevanza economica che non entrino a far parte della comunione legale, ma tale partecipazione non è condizione sufficiente ai fini dell’esclusione del bene acquistato dall'altro coniuge dalla comunione legale.

a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati