Consulenza o Preventivo Gratuito

Possibile registrare affitti con F24

del 24/02/2014

A partire dal 1° febbraio di quest’anno, grazie ad un provvedimento emesso dall’Agenzia delle Entrate in data 3 gennaio 2014, con il dichiarato fine di semplificare gli adempimenti a carico dei contribuenti, è possibile versare l’imposta di registro, gli eventuali tributi speciali e compensi, l’imposta di bollo, nonché le relative sanzioni ed interessi, connessi alla registrazione dei contratti di locazione ed affitto di beni immobili, attraverso l’utilizzo della delega di pagamento denominata “Modello F24 versamenti con elementi identificativi (cosiddetto “F24 ELIDE”) in sostituzione dell’ormai classico Modello F23, il cui impiego è comunque consentito fino al termine del 2014.

Trattandosi di un modello emanato inizialmente al solo scopo di permettere il versamento dell’IVA ai fini dell’immatricolazione dei veicoli derivanti da scambi intracomunitari, è necessario prestare un minimo di attenzione. Infatti, non essendo previsti degli specifici campi (come nel modello F23) in cui inserire i dati della controparte di un ipotetico contratto di locazione, gli stessi vanno riportati (nella fattispecie, il codice fiscale) nel campo denominato “Codice fiscale del coobbligato, erede, etc.” ed al contempo va indicato il codice “63” nel campo “Codice identificativo”.

Inoltre, nel campo “tipo”, va riportata la lettera “F”, mentre la stringa “elementi identificativi” va lasciata in bianco, nel caso si tratti del versamento per la prima registrazione del contratto, ovvero va compilata con gli estremi identificativi del contratto (recuperabili nella copia dell’atto restituita dall’Ufficio del Registro) nelle ipotesi di versamenti per annualità successive, cessioni, risoluzioni o proroghe del contratto medesimo.

Per completezza, si riportano i codici tributo di più frequente utilizzo: “1500” Imposta di Registro per prima registrazione; “1501” Imposta di Registro per annualità successive; “1502” Imposta di Registro per cessioni del contratto; “1503” Imposta di Registro per risoluzioni del contratto; “15014 Imposta di Registro per proroghe del contratto”.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattam...

No all'Irap per il commercialista in Cda

del 20/09/2010

Il commercialista che ha prodotto reddito derivante dalla sua attività come membro di consigli di am...

Rettifica Iva legittima

del 22/09/2010

Quando l'accertamento bancario intervenuto sul contribuente è sufficientemente motivato, il che sign...