Consulenza o Preventivo Gratuito

Niente condono in violazione del vincolo paesaggistico

del 28/09/2010

Niente condono in violazione del vincolo paesaggistico

Il rilascio di concessione in sanatoria per condono edilizio può avere l'effetto di fermare l'ordine di demolizione dell'opera abusiva. La norma non vale però quando si tratta di costruzione abusiva non suscettibile di sanatoria perché realizzata, senza permesso di costruzione, in area soggetta a vincolo paesaggistico. In questo caso la demolizione non può essere arrestata dalla presentazione di una domanda di condono edilizio. Così si è pronunciata la Corte di cassazione, secondo cui l’impugnazione davanti al T.A.R. dell'ordinanza comunale di demolizione di opera abusiva è irrilevante in quanto, anche se accolta, non avrebbe incidenza sull'esecuzione dell'ordinanza di demolizione. I magistrati concludono perciò che "il giudice dell'esecuzione deve revocare l'ordine di demolizione impartito con la sentenza di condanna o di patteggiamento soltanto quando siano già sopravvenuti atti amministrativi del tutto incompatibili con esso e può altresì sospendere tale ordine quando sia concretamente prevedibile e probabile l'emissione, entro breve tempo, di atti amministrativi incompatibili".


a cura della Redazione

vota  

COMMENTI

Giulia

22/09/2018 05:27:28

Si può avere gli estremi della sentenza della Cassazione per favore?

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati