Consulenza o Preventivo Gratuito

Trasporti, ticket digitale a Firenze

del 09/09/2013

Trasporti, ticket digitale a Firenze

Cosa si fa quando bisogna prendere un mezzo pubblico ma non c'è la possibilità di acquistare il biglietto?

Se ci troviamo a Firenze la risposta è molto semplice: possiamo usare il servizio Mobile Ticketing. Si tratta di un biglietto digitale acquistabile tramite cellulare. Firenze è infatti la prima città a testare in via sperimentale questa novità che offre un servizio in più ai cittadini grazie alla collaborazione dei principali gestori di telefonia mobile Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia con la società Netsize e l'ATAF, l'azienda che a Firenze gestisce il servizio di trasporto pubblico.

Utilizzare il sistema di pagamento Mobile Ticketing è molto semplice. Una volta salito senza biglietto cartaceo sul mezzo pubblico, l'utente dovrà inviare un messaggio di testo con scritto “ATAF” al numero 4888105. Con l'invio di questo sms si concede l'autorizzazione a scalare dal proprio credito telefonico la somma di 1,20 euro che equivale al prezzo di un biglietto ordinario valido per 90 minuti.

Il costo dell'sms inviato varia a seconda del proprio operatore e del tipo di contratto stipulato con esso dunque, all'1,20 euro del biglietto va, eventualmente sommato, il costo del messaggio di testo. A transazione avvenuta il cliente riceverà un sms di notifica che lo informerà del buon esito dell'operazione e conterrà all'interno del testo gli estremi del biglietto acquistato. Il messaggio di testo riporterà dunque l'orario di inizio della corsa, la data e l'orario di scadenza del biglietto digitale.
In caso di verifica da parte di un controllore sarà sufficiente mostrare il testo della notifica ricevuta sul telefonino. L'sms ricevuto, dunque, deve essere conservato per tutta la durata del viaggio esattamente come un normale biglietto cartaceo.

Il progetto di Mobile Ticketing è partito a Firenze il 29 marzo 2012. Nella sua prima fase sperimentale (aprile- novembre 2012) il servizio è risultato molto apprezzato dagli utenti registrando una media di 3500 biglietti elettronici emessi al giorno. Nel mese di febbraio del 2013 l'ATAF aveva informato i suoi utenti di un aumento del costo che avrebbe portato il prezzo del biglietto digitale a 1,50 euro (quello del cartaceo sarebbe rimasto invariato) ma, dopo le proteste delle associazioni dei consumatori, nel giro di pochi giorni il comune di Firenze, la Provincia e l'ATAF si sono accordati per mantenere invariato il prezzo del biglietto che, ad oggi, è ancora di 1,20 euro per 90 minuti di corsa.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattam...

No all'Irap per il commercialista in Cda

del 20/09/2010

Il commercialista che ha prodotto reddito derivante dalla sua attività come membro di consigli di am...

Rettifica Iva legittima

del 22/09/2010

Quando l'accertamento bancario intervenuto sul contribuente è sufficientemente motivato, il che sign...