Consulenza o Preventivo Gratuito

Maltrattamenti o abuso dei mezzi di correzione?

del 28/08/2013

Maltrattamenti o abuso dei mezzi di correzione?

Cassazione: picchiare e insultare i figli integra il reato di maltrattamenti e non abuso dei mezzi di correzione

La Cassazione, con la sentenza 23326/2013, ha stabilito che "l'uso sistematico della violenza, quale ordinario trattamento dei minore, anche dove fosse sostenuto da animus corrigendi, non può rientrare nell' ambito della fattispecie di abuso dei mezzi di correzione, ma concretizza gli estremi del delitto di maltrattamenti".

Anche l'ambiente degradato in cui viveva la famiglia e le condizioni di miseria e sottocultura non hanno giustificato i comportamenti violenti e vessatori perpetrati a danno dei minori.

Coerentemente, la condotta delittuosa non è stata inquadrata nel diverso reato di cui all'art. 571 c.p.: infatti, pur ammettendosi che nei confronti di un minore il potere educativo attribuito ai genitori (Cost., art 30) comprenda l'uso moderato di mezzi coercitivi e repressivi, deve escludersi che detto potere consenta il ricorso ad azioni violente o brutali che incidono sui diritti fondamentali del fanciullo, in coerenza con i principi costituzionali e con le Convenzioni internazionali.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Insulti via mail non è molestia

del 22/07/2010

Secondo la Corte di Cassazione scrivere e inviare una email di insulti è completamente differente da...

Anche la diffamazione è stalking

del 23/09/2010

Se siete stati oggetto di diffamazione, ad esempio di fronte al vostro datore di lavoro, potete accu...

Niente insulti al dipendente suscettibile

del 01/10/2010

Il datore di lavoro che riprende un dipendente non è autorizzato in alcun modo a offenderlo con epit...