Consulenza o Preventivo Gratuito

Inail, verso l'informatizzazione dei servizi

del 22/04/2013

Inail, verso l'informatizzazione dei servizi

Carta addio. Dal prossimo 30 aprile l'INAIL aumenta il numero di servizi e prestazioni che si potranno compiere per via telematica attraverso la navigazione del suo sito www.inail.it. Lo comunica lo stesso Istituto Nazionale per la sicurezza sul lavoro nella sua circolare n. 19/2013.

In ottemperanza all'approvazione del programma di progressiva telematizzazione obbligatoria delle denunce, delle istanze e delle dichiarazioni da parte delle imprese, spiega la circolare, sono stati individuati i servizi per i quali è prevista l’adozione della sola modalità di comunicazione online.
Novità in arrivo, dunque, sia per artigiani che per lavoratori dipendenti che potranno interagire con l'Ente tramite il servizio “Variazione ditta” disponibile per gli utenti che già possiedono le credenziali di accesso per il sito internet nella sezione “Punto Cliente”.

Quali sono i servizi disponibili ce li indica la stessa circolare.
- Denuncia di una nuova sede dei lavori e apertura e chiusura di una nuova PAT (Posizione Assicurativa Territoriale) e relative polizze dipendenti e/o artigiani (quando però non è obbligatoria la comunicazione unica al registro delle imprese)
- Comunicazione di variazione o cessazione di un'attività o nuova lavorazione polizza dipendenti e dati retributivi
- Variazioni di regione sociale, sede del legale rappresentante e di un indirizzo o di una sede dei lavori;
- Variazione del rischio silicosi e asbestosi e relativi dati retributivi. 
- Variazione dei dati anagrafici e classificativi soci e familiari non registrati come artigiani.

Per accedere ai servizi del sito internet dell'INAIL sarà necessario il codice PIN del cliente ma, oltre al datore di lavoro titolare, i servizi saranno disponibili anche agli intermediari autorizzati, quali consulenti del lavoro, commercialisti, operatori Caf legali o periti agrari e da tutti gli intermediari che possono agire in nome e per conto delle aziende.

Anche il settore navale è coinvolto nella "rivoluzione telematica" dell'INAIL. Gli armatori o i loro delegati in possesso delle credenziali di accesso ai servizi internet dell’Istituto, dovranno comunicare esclusivamente sul portale cessazioni di assicurazione. La parte del sito internet a loro dedicata si chiama “Navigazione marittima” ed è di facile accesso e intuitiva grazie alle sezioni ben distinte.

INAIL va inoltre incontro alle diverse difficoltà che si possono incontrare durante la navigazione sul suo sito, mettendo a disposizioni il Contact center  raggiungibile attraverso il numero verde 803.164, da telefono fisso, e il numero 06.164.164 (a pagamento in base al piano tariffario del proprio gestore telefonico). Sul sito internet è disponibile anche il servizio “Inail Risponde” (alla sezione “contatti”) a cui si possono chiedere informazioni sull'utilizzo dei servizi.
Per il settore marittimo, inoltre, è attivo uno specifico servizio che si può contattare via email all'indirizzo: helpdesk.navigazione@inail.it.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Cassa mutua per colf e badanti

del 07/10/2010

Al via il prossimo 11 ottobre, in coincidenza con la scadenza per il pagamento dei contributi del te...

Le nuove regole del Telemarketing

Avv. Rocco Lanzavecchia del 13/04/2011

Dal 1° febbraio 2011 è entrata in vigore la nuova disciplina del Telemarketing, che ha determinato i...

Nel Lul ci va la retribuzione reale

Dott. Claudio Zaninotto del 28/12/2011

La risposta all’interpello proposto al Ministero del Lavoro dai colleghi consulenti del lavoro, in c...