Consulenza o Preventivo Gratuito

Promuove l'imprenditoria la Camera di Benevento

del 16/04/2013

Promuove l'imprenditoria la Camera di Benevento

È indubbio che, in un periodo di crisi economica come quella che stiamo attraversando, sostenere l’imprenditoria femminile e giovanile, sia un atto dovuto in special modo considerando che proprio questi due settori sono da sempre i meno sostenuti.

Le motivazioni addotte alla mancata programmazione di progetti utili allo sviluppo dell’imprenditoria, sia essa giovanile che femminile, sono sempre le stesse: mancanza di fondi.

Per una volta però, c’è chi pensa che finanziare sia pari a sviluppare l'Economia del Paese.

La Camera di Commercio di Benevento, ha così pensato di prevedere uno stanziamento economico dedicato al finanziamento di piccole e medie imprese  fra quelle che abbiano avviato la loro attività imprenditoriale dal 1 gennaio 2013 o anche, per quelle piccole e medie imprese che verranno costituite entro il 30 giugno 2013.

Vi sono ovviamente dei requisiti essenziali per poter accedere al contributo e sono:

·         avere la Sede Legale o operativa nella provincia di Benevento;

·         l’impresa deve necessariamente essere iscritta presso il  Registro delle Imprese - conservato presso la C.C.I.A.A. - della Provincia di Benevento ed aver regolarizzato  il pagamento del diritto annuale camerale;

·         l’impresa poi, non deve essere sottoposta ad alcun tipo di procedura concorsuale (fallimento, amministrazione controllata ecc.);

·         per poter accedere inoltre, l’azienda richiedente non deve avere alcuna pendenza con gli Enti Previdenziali;

·         in ultimo: l’impresa deve essere operativa, e ciò sia al momento della presentazione della richiesta di finanziamento sia al momento dell’erogazione del contributo.

Fin qui, i requisiti generici.

Vi sono poi alcuni requisiti specifici fondamentali per l’accettazione della domanda di contribuzione, validi sia per ciò che riguarda l’imprenditoria giovanile sia per quella femminile. Vediamoli di seguito.

Per l’imprenditoria femminile si deve essere in possesso di almeno due fra i requisiti di seguito elencati:

·         l’impresa deve essere, come denominazione, una ditta individuale la cui titolare sia una donna;

·         impresa costituita nella forma di cooperativa o società di persone (s.n.c. o s.a.s.). I soci devono essere almeno al 60% di sesso femminile;

·         impresa costituita come società di capitali: (ad es. s.p.a. o s.r.l. …) il cui capitale sociale sia stato sottoscritto, per almeno i due terzi, da donne, ed anche che l’organo amministrativo sia parimenti composto per almeno due terzi da persone di sesso femminile.

Per quanto riguarda invece l’imprenditoria giovanile:

·         il requisito essenziale è quello di imprese costituite da giovani disoccupati o inoccupati di età compresa fra i 18 e i 35 anni.

Passiamo ora all’entità del contributo che si può richiedere.

Innanzitutto, è bene sapere che il finanziamento è a fondo perduto e deve necessariamente essere utilizzato per rendere effettivamente operativa l’impresa. Ciò, fino al 50% dell’importo totale.

Il contributo inoltre,  non potrà essere erogato per somme inferiori ai 5.000 euro (al netto dell’I.v.a ) e comunque per somme non eccedenti l’importo massimo stabilito in 10.000 euro.

Di seguito, l’elenco delle spese che potranno trovare copertura da questo tipo di finanziamento:

·         i costi notarili sostenuti per la costituzione dell’impresa;

·         i costi per quanto riguarda l’acquisto di macchinari, beni strumentali, attrezzature, attrezzature informatiche ma anche le spese sostenute per eventuali brevetti e per la realizzazione di campagne promozionali.

Vediamo ora le modalità per richiedere il finanziamento.

Una volta verificato di possedere i requisiti necessari per poter richiedere di accedere al contributo economico, si dovrà compilare il modulo messo a disposizione dal sito istituzionale della Camera di Commercio di Benevento. Lo trovate accedendo al sito: www.bn.camcom.it.

Alla richiesta, andranno allegati:

  • la dichiarazione sostitutiva di atto notorio da cui si evince il piano finanziario delle entrate e delle spese previste;
  • copia del documento di riconoscimento – ovviamente in corso di validità – del richiedente;
  • la relazione dettagliata che descrive per quali interventi si intende utilizzare il contributo.

Tutte le domande dovranno pervenire non oltre il 15 Luglio 2013 ed inviate tramite Posta Elettronica Certificata all’e-mail: cciaa.benevento_bn.legalmail@camcom.it

Al fine di convalidare la richiesta inviata, dopo aver ricevuto sulla propria casella di posta elettronica una richiesta di conferma, si seguano le indicazioni ricevute.

Un numero di protocollo, diverso per ogni istanza, documenterà l’invio della documentazione entro i termini previsti.

 Per ottenere eventuali maggiori informazioni sul bando, accedete al seguente link 

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
STUDI COMPETENTI IN MATERIA
SULLO STESSO ARGOMENTO
Il recesso del socio

Rag. Lisa Di Sacco del 18/01/2012

Il diritto di recesso consiste nel diritto del socio di sciogliere il rapporto contrattuale che lo l...

Il Lean Thinking

Rag. Francesca Seniga del 31/01/2012

Nasce il Lean Thinking, un nuovo modo di pensare, che si sostanzia in una riorganizzazione dell’impr...

Appropriazione indebita e infedeltà patrimoniale

Avv. Barbara Sartirana del 13/02/2012

La sentenza della Cassazione Penale n. 4244 depositata in Cancelleria il 1° Febbraio 2012, con rif...