Consulenza o Preventivo Gratuito

Inail e Finanza assieme contro il lavoro sommerso

del 21/03/2013

Inail e Finanza assieme contro il lavoro sommerso

E' con un protocollo d'intesa che la Guardia di Finanza e l'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro coopereranno per combattere la piaga del lavoro nero e dell'evasione fiscale. Il documento è stato firmato lo scorso 14 marzo a Roma, dal Comandante Generale della Guardia di Finanza, il Generale di Corpo d’Armata Saverio Capolupo, e dal presidente dell’INAIL Massimo De Felice.

L'economia sommersa, secondo i dati forniti dalle stesse Fiamme Gialle, ha sottratto alle casse dello Stato almeno 120 miliardi di euro solo nel 2012, che corrispondono a  circa il 20% del PIL nazionale. Un cifra importante che incide notevolmente sull'aumento delle tasse pagate dai cittadini. E, soprattutto, una cifra che è destinata ad aumentare, se  si sommano le irregolarità fiscali derivanti dal lavoro nero, dalle attività della malavita organizzata, dalla contraffazione e dal traffico illegale.

La cooperazione tra le due parti verte principalmente sul reciproco scambio di informazioni  e sull'analisi periodica delle aree di contesto e a rischio. E' prevista anche una verifica delle dinamiche della macroeconomia così da poter avere un quadro genereale che permetterà di individuare i soggetti potenzialmente irregolari. Con particolare riguardo, ed è specificato anche nel protocollo, verrà tenuto sotto controllo il settore marittimo che si presta particolarmente a irregoarità. Una cooperazione che si sviluppa su due piani con un'analisi relativa ed una assoluta delle varietà economiche che compongono il nostro Paese.

In base agli accordi di collaborazione, dal canto loro le Fiamme Gialle, si impegnano a trasmettere all'INAIL le segnalazioni sulle realtà considerate sospette affinché l'Istituto Nazionale per l'Assicurazione sul Lavoro possa attuare i relativi controlli. Dall'altra parte l'INAIL, condividerà con il NSE, Nucleo Speciale Entrate, tutte le informazioni, notizie o elementi utili a prevenire e reprimere il lavoro nero permettendo, in questo modo, di attivare i Comandi Provinciali ed i Reparti Operativi Aeronavali.

La fitta rete che unisce le due parti si rafforza grazie allo sviluppo sia di controlli svolti in autonomia che di specifici piani condivisi con progetti, metodologie e tempi stabiliti.

Al fine di consentire tale condivisione, il protocollo d'intesa prevede periodici incotri di coordinamento che si svolgeranno anche a livello locale, tra gli uffici dell'INAIL e i reparti della GdF.

Nell'accordo non viene nemmeno tralasciato l'aspetto della formazione. E' prevista infatti l'organizzazione di attività didattiche rivolte al personale che verrà impiegato in questa complessa operazione. Il Protocollo ha una validità di tre anni prorogabili. Durata che presumibilmente verrà prolungata. 

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

Grecia, piano di bailout in preparazione

Fabio Ferrara, commercialista del 09/07/2015

Per la prima volta il Consiglio ha aperto all'ipotesi di un "ragionevole" alleggerimento del debit...