Consulenza o Preventivo Gratuito

Proroga del contratto a tempo determinato

del 21/09/2010

Proroga del contratto a tempo determinato

Il contratto di lavoro a termine può essere prorogato esclusivamente con il consenso del lavoratore, non più di una volta, per un tempo non superiore alla durata del contratto iniziale e quando lo richiedano motivi eccezionali relativi alla stessa attività, che devono essere costituiti da esigenze contingenti e imprevedibili di diverso tenore rispetto a quelle che hanno dato originariamente luogo all'apposizione della durata.

A stabilirlo la Cassazione con sentenza n. 19365 del 10 settembre.

Tali termini sono imprescindibili, anche nel caso in cui il contratto venga prorogato dopo che l'ispettorato del lavoro ha rilasciato apposita autorizzazione in considerazione del prolungarsi delle stesse esigenze straordinarie che avevano giustificato la prima assunzione a tempo determinato.

a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Somministrazione e rilancio dell’occupazione

del 08/07/2010

Con la Legge 23 dicembre 2009, n. 191 (Finanziaria 2010) il legislatore apportando importanti mod...

Il dirigente a progetto

del 13/07/2010

Sono sempre più numerose le aziende italiane che scelgono di avere un dirigente per il tempo necessa...

In Italia migliaia di lavoratori sono in nero

del 09/09/2010

Secondo l’Ufficio Studi della Confartigianato sono poco meno di 650.000 i lavoratori irregolari in...