Consulenza o Preventivo Gratuito

15 febbraio termine per invio Prospetto Informativo

del 05/02/2013

15 febbraio termine per invio Prospetto Informativo

Proroga al 15 febbraio per l’invio online del prospetto informativo sul collocamento obbligatorio riferito al 2012

Obbligate all’adempimento sono le aziende, pubbliche e private, con più di 15 dipendenti, al fine di fornire il quadro delle assunzioni effettuate dalle stesse entro il 31 dicembre dell’anno precedente.

Il prospetto deve fornire necessariamente i seguenti dati: numero totale dei lavoratori impiegati; quantità e nominativi dei dipendenti facenti parte della quota di riserva; eventuale disponibilità da parte dell’azienda ad assumere altri lavoratori appartenenti a tale categoria.

La Riforma Fornero ha apportato modifiche alla disciplina del collocamento obbligatorio, con particolare riguardo alle modalità di determinazione del numero dei dipendenti disabili da assumere.

Tale numero deve essere determinato tenendo conto del numero dei lavoratori subordinati, con esclusione dei lavoratori dipendenti cosiddetti “non computabili” i quali, secondo quanto definito dal Ministero del Lavoro con nota n. 17699/2012, sono i lavoratori con contratto a tempo determinato di durata inferiore o pari a sei mesi e i dirigenti (se previsto da CCNL applicato all’azienda).

Anche i lavoratori con contratto di somministrazione non vengono conteggiati dall’azienda ai sensi del D.Lgs 276/03.

Per quanto riguarda i dipendenti assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato parziale, devono essere conteggiati attraverso il ridimensionamento della quota di partecipazione sulla base delle ore effettivamente lavorate, con riferimento alle diposizioni sull’orario previste dalla contrattazione collettiva.

Neppure i lavoratori dipendenti assunti per l’espletamento di mansioni in territorio estero sono computabili; l’esclusione vale per il periodo di permanenza nella sede estera.

Alcune imprese, che operano in settori particolari (con attività di rischio sensibile o con mansioni particolarmente faticose o uso di particolari tecniche) possono chiedere l’esonero parziale dall’obbligo di assunzione di personale disabile, per un massimo di 12 mesi, rinnovabile ogni anno. L’azienda che intende avvalersi dell’esonero parziale deve presentare istanza, completa dei motivi della richiesta. A seguito dell’approvazione l’azienda è tenuta a corrispondere giornalmente euro 30,64 per ogni lavoratore non assunto e per ogni giorno di mancata assunzione.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Somministrazione e rilancio dell’occupazione

del 08/07/2010

Con la Legge 23 dicembre 2009, n. 191 (Finanziaria 2010) il legislatore apportando importanti mod...

Il dirigente a progetto

del 13/07/2010

Sono sempre più numerose le aziende italiane che scelgono di avere un dirigente per il tempo necessa...

In Italia migliaia di lavoratori sono in nero

del 09/09/2010

Secondo l’Ufficio Studi della Confartigianato sono poco meno di 650.000 i lavoratori irregolari in...