Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Liquidazione coatta amministrativa

del 08/07/2016
CHE COS'È?

Liquidazione coatta amministrativa: definizione

La liquidazione coatta amministrativa è una procedura concorsuale “alternativa” al fallimento, regolata dalla legge fallimentare e da normative speciali, rivolte prevalentemente alle imprese di grandi dimensioni o operanti in particolari settori del mercato. 
 
La liquidazione coatta amministrativa è regolata dalla legge fallimentare che rimanda ampiamente alla disciplina di settori specifici (bancario e creditizio e delle fondazioni bancarie, assicurativo, finanziario e delle società cooperative) ove sono previste ampie deroghe alla normativa generale. 

La liquidazione coatta amministrativa può concorrere col fallimento solo per le imprese che vi siano soggette (ad esempio le cooperative che esercitano attività commerciale) ma l’importanza di questo istituto è basilare soprattutto per le imprese che non vi sono soggette (soprattutto le banche che non sono soggette ad altre procedure concorsuali diverse dalla liquidazione coatta amministrativa, fondazioni bancarie, SIM, imprese sociali, cooperative, eccetera).

COME SI FA

Liquidazione coatta amministrativa: come si fa

Presupposto della liquidazione coatta amministrativa può essere lo  stato d’insolvenza dell’impresa o l'accertamento di gravi irregolarità gestionali da parte degli organismi di controllo e vigilanza. L’accertamento dello stato d’insolvenza può essere richiesto dai creditori o dall’autorità che ha la vigilanza sull’impresa e viene dichiarato dal Tribunale fallimentare del luogo ove l’impresa ha la sede principale. 
 
Nel caso in cui l’organo di vigilanza accerti la sussistenza di gravi irregolarità gestionali, le normative speciali accentuano l’aspetto di gestione amministrativa della procedura. In linea con la definizione di liquidazione coatta amministrativa, il provvedimento di liquidazione è atto amministrativo.
Gli effetti della liquidazione coatta amministrativa sui creditori sono gli stessi del fallimento (ad esempio: divieto di esercitare azioni esecutive individuali, soggezione a revocatoria ma solo in caso di dichiarazione di insolvenza, anche successiva). 

La liquidazione coatta amministrativa può chiudersi o con la liquidazione e la ripartizione dell’attivo, ovvero con il concordato che diviene in tutto e per tutto assimilabile al concordato fallimentare.

CHI
Gli organi della procedura sono: il commissario liquidatore (un professionista incaricato dall’autorità amministrativa di gestire l’impresa), il comitato di sorveglianza (che è composto da esperti nel ramo di attività dell’impresa, anche da creditori e può anche mancare nelle imprese cooperative) e l’autorità amministrativa che ha disposto la liquidazione coatta amministrativa.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROCEDURE CONCORSUALI: VOCI CORRELATE

Amministrazione controllata

di Prof. Avv. Ubaldo Giuliani Balestrino del 30/03/2012

In origine, l’articolo 203 del regio decreto 16 marzo 1942 n. 267 (forse più noto come legge fallim..

Liquidazione coatta amministrativa: liquidazione dell'attivo

di Avv. Maria Nefeli Gribaudi del 03/04/2012

Il procedimento di liquidazione dell'attivo proprio della procedura concorsuale della liquidazione c..

Amministrazione straordinaria

di Avv. Maria Nefeli Gribaudi del 14/07/2016

L'amministrazione straordinaria rappresenta una procedura concorsuale regolata dal decreto legislati..

Commissario giudiziale

di del 02/05/2016

La figura del commissario giudiziale ricopre un ruolo molto importante nel contesto di un concordato..

Stato di insolvenza

di Avv. Nicola Soldati del 12/07/2016

L’insolvenza è una situazione non transitoria ma funzionale di oggettiva impotenza in cui versa l’im..