Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Superminimo individuale

del 22/11/2011
CHE COS'È?

Superminimo individuale: definizione

Il superminimo individuale è ciò che viene normalmente definito “aumento di merito” o “ad personam”.
Tale voce di retribuzione, aggiuntiva rispetto ai minimi previsti dalla contrattazione collettiva, entra a far parte a tutti gli effetti della retribuzione oraria e mensile del dipendente comprese le retribuzioni differite (13^, 14^ mensilità, Trattamento di Fine Rapporto eccetera), nonché nella paga oraria su cui si calcola la maggiorazione per lavoro straordinarionotturno, festivo, eccetera.
Va da sé che trattandosi di una voce di retribuzione, come tale è assoggettabile a contribuzione e imposte.

Assorbibilità o meno di tale elemento di retribuzione
Questo è un tema fondamentale rispetto alla voce retributiva superminimo individuale. Di norma il superminimo è assorbibile da aumenti retributivi sorti in occasione di rinnovi contrattuali. In altri termini risulta possibile e lecito – la giurisprudenza maggioritaria lo conferma – che l’importo del superminimo si riduca o si annulli per effetto di aumenti previsti da un rinnovo contrattuale o, anche, in occasione di passaggio del lavoratore a categoria superiore.
Rispetto alla regola generale sopraccitata vi sono delle eccezioni.
Non è assorbibile quando:  
  • ciò è stabilito in maniera inconfutabile da una clausola espressa nel contratto individuale o, anche, pur in assenza di una specifica pattuizione risulti da comportamenti concludenti;
  • quando la non assorbibilità dell’aumento contrattuale sia stabilita dalla contrattazione collettiva;
  • quando le parti hanno voluto attribuire al superminimo la natura di compenso speciale collegato a meriti particolari o alla speciale qualità o ad una maggiore onerosità delle mansioni svolte. 
In questi casi tale importo è immodificabile e irriducibile?
No. Siccome si tratta di un "diritto disponibile", la giurisprudenza ammette la possibilità che un accordo individuale tra le parti possa determinare la riduzione o, anche, la sua completa eliminazione.



COME SI FA
Va concordata tra datore di lavoro e lavoratore in sede di assunzione, ma può anche nascere successivamente quale aumento di merito richiesto dal dipendente e/o concesso dal datore di lavoro.
Ad evitare che possa essere assorbita da futuri aumenti è opportuno che all'atto della sua pattuizione venga espressamente prevista come "non assorbibile".

CHI
Il professionista a cui rivolgersi per l'atto di pattuizione è il consulente del lavoro.

FAQ

Nell'ipotesi di passaggio da un'azienda ad un'altra a causa di cessione d'azienda, di cessione di ramo d'azienda o ad altro titolo, il lavoratore perde il superminimo?

Sì. Secondo la sentenza della Cassazione n. 5882 dell'11.3.2010 la contrattazione collettiva  e aziendale del cessionario (nuova azienda) si sostituisce per intero a quella del cedente, anche se più sfavorevole. Da ciò per il lavoratore ne può conseguire la perdita di eventuali benefici precedentemente goduti.

Nell'ipotesi di passaggio ad altra azienda per effetto di una cessione e nella quale il contratto aziendale o la prassi riducano o annullino il suo superminimo, cosa può fare il lavoratore?

Può solo ricontrattare tale beneficio con il nuovo datore di lavoro.
vota  

DISCUSSIONI ARCHIVIATE

ANDREA

08/06/2012 10:29:36

Il lavoratore reintegrato a seguito di declaratoria di illegittimità del licenziamento precedente intimatogli, conserva il diritto al super minimo?

O meglio nell' ambito della tutela reale ex art. 18 S.L, rientra anche tale ulteriore retribuzione che veniva corrisposta al lavoratore, in virtù di alcune sue particolari qualità e/o meriti, prima del suo illegittimo licenziamento?

veronica

11/09/2012 10:11:16

Buongiorno,
nella mia busta paga ho queste voci:
ind mans 150 euro,
superm ass 263,84.
Il mio contratto prevede 38 ore sittimanali, ma mi hanno detto
che con queste voci sono forfettizzata e devo fare ore in più tutte le settimane non retribuite....è giusto? Grazie

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

RETRIBUZIONE DA LAVORO: VOCI CORRELATE

Anticipo del Tfr

di Dott. Matteo Burioni del 22/11/2011

L'articolo 2110 del codice civile prevede che il lavoratore possa chiedere, in costanza di rapporto..

Retribuzione minima

di Dott.ssa GIORGIA SIGNAROLDI del 22/11/2011

Il minimo contrattuale rappresenta la retribuzione minima dovuta al lavoratore, la cui entità è fiss..

Maggiorazioni per lavoro straordinario

di Rag. Bruno Bertocchi del 15/11/2011

Il lavoro straordinario è quello svolto oltre l’orario normale di lavoro fissato dalla legge in 40 o..

Indennità economica di maternità

di Dott. Matteo Burioni del 24/01/2012

L’indennità di maternità, chiamata anche “astensione obbligatoria dal lavoro”, è una indennità sosti..

Tfr – Trattamento di fine rapporto

di Rag. Bruno Bertocchi del 26/01/2012

Il Trattamento di Fine Rapporto (Tfr) è una competenza a carico del datore di lavoro istituita dalla..